Voi siete qui: Home Karate-do Kiu e Dan
Karate Shotokan School Pavia
Kiu e Dan PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
Mercoledì 28 Aprile 2010 08:17

Come accennato sopra i karateka possono raggiungere in successione una serie di gradi, contrassegnati dal colore della cintura.
Il percorso che porta il neopraticante a raggiungere la tanto ambita cintura nera dura in media non meno di quattro anni, e prevede una serie di livelli intermedi (kyu) ai quali il karateka può accedere in seguito ad un esame.
È molto diffusa la convinzione che una volta ottenuta la cintura nera un karateka abbia già acquisito la massima perfezione o che addirittura possa smettere di frequentare il Dojo in quanto avrebbe “finito tutto”. Non esiste opinione più errata.
La cintura nera non costituisce che il primo gradino di una lunga scala, in cui il perfezionamento delle conoscenze e della tecnica può essere raggiunto solo attraverso la costanza dell’impegno e l’umiltà dell’ascolto e della ricerca.
La tentazione è quella di voler correre avanti, di fare tante cose il prima possibile, come a voler vincere una corsa, per arrivare subito e non correre il rischio di annoiarsi.
Il karate non è questo. Il karate è pazienza, studio dei particolari, consapevolezza dei propri errori e tensione verso il loro superamento. Il karateka deve imparare a conoscere se stesso, ad avere confidenza con il proprio corpo per saperlo controllare e rispettare, perseguendo uno sviluppo armonico della propria persona ed una padronanza completa delle tecniche.